1. Home
  2. Minimal style

Minimal style

Design minimal rappresentata dal libro minimalismus bianco su un letto con lenzuola di cotone bianche

Il minimalismo è nato negli anni ’60 come una corrente artistica basata sulla riduzione degli oggetti alla sua minima essenza, cercando la massima espressività con le minime di risorse.

Una casa minimal non sarà mai piena di oggetti e decorazioni in eccesso, ma i pochi elementi presenti saranno funzionali, eleganti e sofisticati. L’eliminazione del superfluo, le linee squadrate e pulite, e il gioco di pieni e di vuoti che arredano lo spazio fanno si che lo stile minimal sia l’ideale per case piccole e, risaltano principalmente in grandi spazi come gli open spaces industriali.

Povertà di decorazioni e di forme complesse, ma ricchezza di aspetti tecnologici; le uniche tendenze che si legano per elezione al minimal style sono lo stile high tech e lo stile moderno o contemporaneo.

Pochi colori: neutri, sobri, generalmente di bianco, di nero, di grigio e delle derivazioni del marrone. Opta quindi per dei mobili con linee pulite e forme continue e scegli oggetti monocromatici.

I materiali più in utilizzati in questo stile sono quelli legati all’innovazione della produzione industriale: l’acciaio, il vetro, il cristallo.

Regola fondamentale, mantieni sempre il giusto equilibro!

Less is more!

Scopri l’intera collezione minimal style e leggi anche riscoprite le geometrie in casa e gold is better per trovare le giuste ispirazioni selezionate appositamente per te!

Sono un architetto, #foodlovers, appassionata di design. Trovare l’oggetto giusto è il mio mantra e non perdo occasione per sperimentare soluzioni diverse, divertenti e innovative per l’interior design.
Lo spazio di casa è da vivere con passione e gli oggetti, grandi o piccoli, sono il sale che la rendono gustosa e personale! Collaboro con Yellowa per condividere scoperte, idee e soluzioni che possano aiutare tutti a fare la differenza nell’arredare casa.

Minimal style
X
X
Yellowa App

Gratis su Play Store